Rimedi Naturali contro le Verruche

Le Verruche sono delle escrescenze di pelle, di vario aspetto, causate principalmente da un virus noto sotto l’acronimo di “HPV” (Human Papilloma Virus).
A fare la differenza tra i vari tipi di verruca è il ceppo di virus che provoca l’infezione. Le cause sono, allo stesso modo, abbastanza varie. Si può incappare in un contagio da virus del papilloma umano principalmente in luoghi ad alto tasso di umidità e molto frequentati, come le palestre e le piscine.
Una verruca può apparire in qualsiasi zona del corpo. Si tratta di fenomeni benigni che non causano alcun problema se non da un punto di vista estetico.
Vediamo dunque come combattere le verruche con metodi naturali.


Tra i rimedi naturali contro le verruche, vi sono trattamenti a base di Betulla (Betula alba) che consistono, per lo più, nell’applicazione di impacchi ottenuti da decotti a base di polvere di corteccia o, se si presenta la possibilità, poggiando sulla zona interessata un pezzo di corteccia fresca. Perseverando nell’applicazione, le verruche si staccheranno nel giro di qualche giorno.

Anche l’Aloe Vera (Aloe barbadensis) viene considerata un ottimo rimedio contro questi fastidiosi inestetismi cutanei. Per sfruttarla al meglio, si consiglia di applicare il succo direttamente sulla verruca. L’azione disinfettante e antinfiammatoria della pianta contribuirà a far sparire l’escrescenza.

Le piante del genere Euphorbia sono ritenute, allo stesso modo, dei toccasana contro alcune patologie della pelle. Anche in questo caso, sarà opportuno procurarsi del succo che andrà spalmato direttamente sulla zona.

Il Tea Tree Oil, olio essenziale estratto dalla pianta della Melaleuca alternifolia, è probabilmente una delle cure più gettonate. L’olio, che è possibile acquistare in qualsiasi erboristeria, va adoperato nella misura di poche gocce che, applicate con costanza, solitamente causano la sparizione della verruca. Il trattamento dura dai 7 ai 20 giorni.

Contro le verruche, inoltre, è consigliata anche l’applicazione di un trattamento ricavato dal Tarassaco (Taraxacum officinale). In questo caso, a essere benefiche sono le foglie della pianta, che vanno sminuzzate e ridotte in una mistura morbida. Il composto andrà, come al solito, posto immediatamente sopra la zona infetta per più giorni di seguito.


Altri rimedi naturali contro le verruche possono essere già disponibili nella vostra cucina. Anche il succo del limone, disinfettante naturale, può infatti rivelarsi un valido alleato. La procedura di applicazione è sempre la stessa.

Un aiuto contro questi ed altri inestetismi della pelle arriva, poi, dall’Olio di ricino. Ottenuto dalla spremitura dei semi della pianta del Ricinus communis, questo corposo olio vegetale è passato alla storia come un potente lassativo. Lungi dall’essere esclusivamente un purgante, l’olio di ricino ha anche notevoli proprietà utili al trattamento di alcuni disturbi cutanei. Nel caso delle verruche, ad esempio, adoperando l’olio almeno una volta al giorno attraverso garze imbevute, la verruca dovrebbe staccarsi in poco tempo.

Uno dei disinfettanti naturali più noti è certamente l’Aglio. Considerato alla stregua di un antibiotico, l’aglio è stato impiegato nel corso dei secoli per combattere le più svariate patologie. L’aglio può venirci in aiuto anche in caso di verruche, poggiando uno spicchio sull’escrescenza e coprendo il tutto con una garza pulita.

Nel caso in cui questi rimedi naturali non dovessero funzionare, è buona norma affidarsi ad un dermatologo. Spesso, infatti, per eliminare definitivamente le verruche, si rendono necessari altri metodi come la rimozione chirurgica, il laser o la crioterapia.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *