Rimedi Naturali contro l’Herpes Labiale

Con il nome di “Herpes” si intende un’infezione altamente contagiosa che si manifesta per lo più attraverso bollicine e piccoli rigonfiamenti a livello labiale.
Ma quella alle labbra non costituisce l’unica forma di herpes. Le zone in cui l’herpes attecchisce variano a seconda del ceppo infettivo.
A causare l’infezione labiale è l’Herpes Simplex 1. Le infezioni genitali sono invece il risultato di un contagio da Herpes Simplex 2.
Diversa è la situazione per quanto riguarda l’Herpes zoster, causa del cosiddetto “Fuoco di Sant’Antonio”, che si localizza nella zona della schiena, del torace e delle spalle.

Di solito, l’infezione si contrae durante l’infanzia, attraverso trasmissione salivale. Una volta contratta, si cronicizza e rimane latente fino a che fattori scatenanti – come sbalzi di temperatura, stress, influenza e variazioni ormonali – non fanno riemergere i sintomi.
Non esiste una cura definitiva all’herpes labiale. Negli anni sono stati però scoperti dei rimedi che possono rendere più tempestiva la guarigione. Si tratta per lo più di farmaci antivirali e di pomate all’ossido e al solfato di zinco.


Esistono, tuttavia, anche dei rimedi del tutto naturali che, se non sono in grado di eliminare alla radice il problema, possono rendere più veloce la convalescenza.

Tra i rimedi naturali più diffusi, vi è certamente l’Echinacea, da applicare sia sotto forma di pomata che di tintura madre. Soluzioni a base di estratto della pianta sono in grado non solo di velocizzare la guarigione, ma anche di rendere i sintomi più sopportabili. L’echinacea ha, infatti, virtù antivirali, antinfiammatorie e immunostimolanti.
Anche la semplice Camomilla può rivelarsi decisiva nella cura dell’herpes labiale. Le proprietà antinfiammatorie della pianta sono dovute alla presenza di bisabololo, determinante nella cura del virus.

La fitoterapia può venirci in aiuto anche attraverso la Melissa, che ha una duplice funzione. Se, da una parte, la pianta combatte l’infezione grazie alle sue virtù antivirali, dall’altra – come sedativo e calmante – agisce sull’apparato nervoso, diminuendo i livelli di stress, tra le cause principali della manifestazione del virus. Anche la Liquirizia, grazie alla presenza di acido glicirretico, ha notevoli proprietà antivirali.

La Bardana è dotata di riconosciute virtù cicatrizzanti e lenitive, che ne fanno un ottimo rimedio contro lesioni della pelle, dermatiti ed eczemi. Per sfruttarne appieno le proprietà, è consigliato preparare un infuso, nel quale immergere delle garze di cotone o di lino, da applicare poi sulla zona interessata.
La Salsapariglia è uno dei rimedi più diffusi nella medicina fitoterapica cinese per la cura dell’herpes labiale.

La maggiore proprietà della pianta è quella immunostimolante, in grado dunque di accelerare il processo di guarigione. Anche in questo caso, è possibile assumere il rimedio per mezzo di impacchi sulla pelle o attraverso una tintura madre, da assumere diluita con acqua.


La maggior parte di queste cure naturali è acquistabile in erboristeria o in farmacia, sotto forma di pomate, stick per le labbra, tinture madri o miscele per tisane e infusi.
È bene, inoltre, ricordare che, quando il virus è già comparso, occorre limitare il consumo di bevande alcoliche, bibite gassate e caffè. Tra i cibi che favoriscono l’insorgere dell’herpes, infine, vi sono quelli ricchi di arginina, come cioccolato e frutta secca (arachidi, noci e mandorle), da assumere moderatamente.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *