Rimedi Naturali contro le Gengive Infiammate

Con il termine “gengivite” si intende uno stato infiammatorio delle gengive che ha come sintomi più evidenti un fastidioso sanguinamento, arrossamento, gonfiore e sensazione di calore. Nei casi più gravi, quando si verifica una vera e propria necrosi, si può avvertire anche dolore. Inoltre, la gengivite è spesso accompagnata da alito pesante.
Le cause che determinano l’insorgenza del disturbo sono svariate. Alla base vi è un accumulo di placca, a sua volta dovuto a predisposizione, fattori ambientali, patologie ormonali, difformità nella struttura dei denti, malnutrizione o utilizzo di determinati farmaci, come antibiotici e cortisonici.
Si tratta, in ogni caso, di una malattia reversibile, a cui possiamo porre rimedio rivolgendoci ad un dentista o, nei casi più lievi, utilizzando cure del tutto naturali.


Uno dei rimedi più diffusi contro le gengive infiammate è il gel di Aloe Vera. Nota per le sue virtù lenitive, antibatteriche e antinfiammatorie, l’aloe va applicata sulle gengive e lasciata agire per circa 30 minuti. Il gel d’aloe può essere acquistato in farmacia o erboristeria o, se avete il pollice verde, ricavato direttamente dalla pianta.
Anche l’olio di cocco si è rivelato un efficace rimedio contro la gengivite. Grazie alla sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, infatti, l’olio di cocco rappresenta un valido ausilio nella normalizzazione degli stati infiammatori.
Si consiglia di mescolare dell’olio di cocco con del bicarbonato e di utilizzarlo, per non più di tre volte a settimana, come sostituto della pasta dentifricia.

Un rimedio naturale decisamente pratico ed economico consiste nell’eseguire degli sciacqui con acqua calda e sale. Il sale marino, dotato di proprietà antinfiammatorie, aiuterà ad attenuare l’irritazione, rendendo la guarigione più rapida. Per sfruttarne al meglio i benefici, effettuate almeno tre sciacqui al giorno, fino a che la situazione non si sarà del tutto normalizzata.
Un’alternativa consiste nel praticare gli sciacqui con del succo di limone, a cui avrete aggiunto un po’ d’acqua per attenuarne l’acidità. In questo caso, si consiglia di risciacquare immediatamente con dell’acqua per evitare che lo smalto dei denti venga corroso.
Un’ulteriore variante consiste nel sostituire il colluttorio con dell’infuso di camomilla, da utilizzare tiepido dopo aver lavato i denti. La camomilla ha infatti notoriamente delle proprietà calmanti e lenitive che saranno un toccasana per le vostre gengive.

Tra gli alimenti a cui sono state riconosciute delle proprietà antibatteriche e antisettiche spicca l’aglio, che potrete utilizzare in modo molto semplice in caso di infiammazione gengivale. Vi basterà sbucciarne uno spicchio e massaggiarlo delicatamente sulle gengive. Per contrastare l’odore, applicate subito dopo delle foglie fresche di menta che, ugualmente, ha virtù lenitive e calmanti.


Tra le cure naturali più utilizzate contro la gengivite vi è l’infuso di malva che, per la presenza di elementi quali sali minerali e vitamine, ha effetti antinfiammatori e antibatterici, che non solo consentono un’accelerazione del processo di guarigione, ma impediscono anche che l’infezione di propaghi in altre zone. Preparate dunque un infuso di malva e, quando si sarà intiepidito, effettuate degli sciacqui più volte al giorno fino alla completa guarigione.
Per evitare che la gengivite si ripresenti è fondamentale svolgere una costante azione preventiva attraverso una quotidiana pulizia orale, ricordandosi di utilizzare sempre il filo interdentale per evitare la formazione di placca tra un dente e un altro. È inoltre fondamentale evitare fumo e alcool, svolgere attività fisica ed avere il più possibile un’alimentazione equilibrata.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *