Il Partenio

Il Partenio (Chrysanthemum parthenium) è una pianta perenne alta da 30 a 80 centimetri, classificata all’interno della famiglia delle Asteraceae. Conosciuta anche sotto il nome di “matricale”, “camomilla bastarda”, “amareggiola”, “erba marga” e “amarella”, la pianta di partenio è diffusa su tutto il territorio italiano, in particolar modo lungo i viottoli di campagna e nei giardini, dove viene coltivata con scopo ornamentale.
Si tratta di una pianta erbacea spontanea con fusti sottili e dritti, da cui si dipartono foglie pieghevoli di colore verde scuro. I fiori, molto simili a quelli della camomilla, hanno ligule bianche e un cuore giallo. La fioritura avviene in piena estate, nei mesi di luglio e agosto. L’odore, piuttosto sgradevole, è molto intenso.
Originario dell’Asia minore, il partenio fu anticamente esportato in Grecia, dove prese il nome con cui ancora oggi è conosciuto. Il termine parthénos (cioè “vergine”) indicherebbe uno degli utilizzi medicamentosi più frequenti della pianta, che veniva impiegata per curare disturbi tipicamente femminili.


Partenio: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

Costituenti la pianta di partenio sono lipidi, glucidi, sali minerali, flavonoidi (soprattutto luteolina, quercetina e apigenina), un olio essenziale ricco di borneolo e sesquiterpeni, tra i quali il partenolo, a cui si devono molte delle proprietà terapeutiche della pianta. Nelle pratiche fitoterapiche vengono impiegate le foglie e le sommità fiorite, raccolte tra giugno e agosto.
La medicina popolare attribuisce al partenio virtù tali da curare alcuni tipi di reumatismi e, soprattutto, emicranie e cefalee. La fitoterapia moderna, invece, riconosce alla pianta altre qualità. La significativa presenza di flavonoidi, ad esempio, fa sì che il partenio possegga proprietà antispasmodiche, che ne fanno un ottimo rimedio contro alcuni disturbi della digestione. La presenza di partenolide, invece, ha reso il partenio oggetto di numerosi studi in campo immunologico e oncologico, finalizzati alla scoperta di cure contro lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide e alcuni tipi di tumore.
Il partenio ha altresì proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, che ne fanno un diffuso rimedio naturale contro la dismenorrea ed altri disturbi legati al ciclo mestruale. Esso ha, inoltre, qualità toniche, ipotensive, insetticide, emmenagoghe, sedative e febbrifughe.


Partenio: Tisana e Controindicazioni

In caso di emicrania, potrebbe esservi utile una tisana a base di partenio, di facile preparazione. Procuratevi circa 50 mg di fiori o foglie secche di partenio e lasciateli in infusione in circa 200 ml di acqua bollente. Trascorsi dieci minuti, filtrate e fate intiepidire. La tisana andrà assunta tre volte al giorno, fino alla completa scomparsa dei sintomi. In caso di emicranie ricorrenti, la tisana di partenio offre un efficace rimedio preventivo.
L’utilizzo del partenio è sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comments in his book, natural health, natural medicine, quotthey may make menstrual periods painful and heavy, leading to anemia in some cases. In 1853 gilman kimball of massachusetts conducted the first deliberate myomectomy after diagnosing his patient with uterine fibroids5. http://mnweightlifting.org/chf-592239/ Both estrogen and progesterone are considered important stimulants, or at least permissive factors for tumor growth. http://fournierbuilders.com/pccnrfvisvesvaraya/20-teens-and-smoking-15-to-19-year-olds-1981-1999-crafty-auntiesinblousephotos.html Medicinal plants additionally assist in dealing with difficulties like heavy bleeding and excruciating cramps. Rein ms, barbieri rl, friedman aj. scubahaven.com.au/dbz-594556/ generic viagra mastercard Fertil steril. http://netdomeinen.nl/gsbcraralreckazimahatman/risks-are-the-same-as-having-a-total-thyroidectom-hiebe-pregnency.html Rein ms, barbieri rl, friedman aj. velden.co.uk/amv/altim.php?tfn=592346 buy viagra tablets online Copyright the information provided herein should not be used during any medical emergency or for the diagnosis or treatment of any medical condition. Other reasons are risk of pelvic support issues, bladder dysfunction, menopause and hormone replacement therapy. http://turismoruralbadajoz.com/hmr-591296/ price of viagra daily Polyvinyl alcohol particle size for uterine artery embolization dr pelage and colleagues respond. What questions should i ask my doctor if i have fibroids? * how many fibroids do i have? * what size is my fibroid(s)? * where is my fibroid(s) located (outer surface, inner surface, or in the wall of the uterus)? * can i expect the fibroid(s) to grow larger? * how rapidly have they grown (if they were known about already)? * how will i know if the fibroid(s) is growing larger? * what problems can the fibroid(s) cause? * what tests or imaging studies are best for keeping track of the growth of my fibroids? * what are my treatment options if my fibroid(s) becomes a problem? * what are your views on treating fibroids with a hysterectomy versus other types of treatments? A second opinion is always a good idea if your doctor has not answered your questions completely or does not seem to be meeting your needs. http://stevenschram.com/ddv-592053/ The key factors to ensure are that firstly, your diet is mainly alkaline-forming so as to balance the acidic content in your body and secondly, the food you eat does not overwork your digestive system. Html 29.