Il Ribes

ribes

Anche conosciuto sotto il nome di “ughetta rossa”, “uva spina rossa”, “spinetta rossa” e “ribes perlato”, il Ribes (Ribes rubrum) è un arbusto della famiglia delle Grossulariaceae, particolarmente diffuso nelle zone alpine e appenniniche dell’Italia centro settentrionale, fino a un’altitudine di circa 2.000 metri.
Il ribes è facilmente riconoscibile per la corteccia grigia, le grandi foglie palmate di colore verde smeraldo e i piccoli fiori ermafroditi, di colore verdognolo. La fioritura avviene in primavera, nei mesi di aprile e maggio.
I frutti sono piccole bacche di un colore rosso molto intenso, riunite in grappoli particolarmente belli a vedersi. L’odore è quasi impercettibile, mentre il sapore è acidulo.
Noto fin dal XVI secolo per le sue virtù medicamentose, il ribes viene oggi impiegato non solo in campo fitoterapico ma anche in quello alimentare. Le bacche – utilizzate come ingrediente di gustose confetture, gelatine, liquori e per aromatizzare bevande dissetanti – maturano all’inizio della stagione estiva e sono per questo note in Germania con il nome di “bacche di San Giovanni”, festeggiato il 24 giugno.


Ribes: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

Costituenti la pianta di ribes sono acido malico, vitamina C, mucillagini, acido citrico e glucidi. Nelle pratiche fitoterapiche, vengono utilizzati sia le foglie che i frutti, colti nel periodo di luglio-agosto.
Il ribes ha proprietà depurative, aperitive, diuretiche, lassative, digestive, rinfrescanti, toniche, antireumatiche, antinfiammatorie, antiallergiche e sudorifere. In virtù di tali qualità medicamentose, viene diffusamente impiegato contro obesità, ritenzione idrica, dermatosi, reumatismi, per stimolare l’appetito e come panacea contro le influenze stagionali.
Il ribes viene altresì adoperato nell’industria cosmetica. L’olio di semi di ribes, fonte naturale di acido gamma-linolenico (GLA) e di acidi grassi polinsaturi, ha un riconosciuto potere emolliente, idratante, elasticizzante e anti-età.


Ribes: Infuso e Controindicazioni

Per ottenere un buon diuretico, preparate un infuso a base di ribes rosso. Vi basterà lasciare in infusione 50 grammi di foglie in 1 litro di acqua bollente. Attendete che si raffreddi e filtrate il tutto. L’infuso così ottenuto andrà bevuto un po’ alla volta lungo l’arco della giornata. La cura, a seconda dei casi, potrà durare da quindici giorni a un mese.
Per ottenere una tisana gustosa, dalle proprietà lenitive e digestive, vi basterà procurarvi una miscela di frutti rossi (ribes, lampone, more, mirtilli, ciliegie) essiccati, in vendita nei supermercati più forniti o nella vostra erboristeria di fiducia. Lasciatene in infusione una manciata in una tazza di acqua bollente e attendete una decina di minuti. Quando si sarà intiepidita, addolcite la tisana con del miele.
Il ribes non presenta particolari controindicazioni se non quelle legate a ipersensibilità individuale.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *