Rimedi naturali contro le emorroidi

Le Emorroidi sono dei cuscinetti morbidi situati nel canale anale, la cui funzione consiste nel contribuire alla continenza fecale. La malattia emorroidaria, fonte di fastidi spesso imbarazzanti, insorge quando si verifica un’infiammazione dei vasi venosi della mucosa anale, che provoca bruciore, dolore, prurito e sanguinamento.
Sono diverse le cause all’origine della patologia. Le più frequenti sono stipsi, diarrea cronica, abuso di lassativi, gravidanza e, in generale, scorrette abitudini nell’alimentazione e nello stile di vita. 
La medicina ufficiale tende a curare le emorroidi tramite l’applicazione di creme ad azione lenitiva e l’assunzione di farmaci cortisonici per via orale. Tuttavia, in caso di prolasso completo, è inevitabile ricorrere alla terapia chirurgica.


La miglior cura per le emorroidi è un corretto stile di vita. Dedicare almeno mezz’ora al giorno all’attività fisica ed evitare cibi troppo elaborati e speziati sono ottime abitudini per prevenire e curare la patologia. Ma esistono anche diversi rimedi naturali capaci di dare sollievo a coloro che sono affetti dal disturbo.
Preparati fitoterapici e omeopatici a base di ippocastano (Aesculus hippocastanum) si rivelano molto efficaci nella cura della malattia emorroidaria. L’ippocastano ha, infatti, proprietà lenitive, antinfiammatorie e vasoprotettive. Tali caratteristiche ne fanno un toccasana per altri disturbi della zona ano-rettale, come ragadi e prurito.
Anche la centella asiatica può rivelarsi molto utile nel trattamento delle emorroidi. Considerata la regina della medicina indiana, la centella ha principalmente proprietà vasocostrittrici e antinfiammatorie, il che ne fa un ottimo rimedio contro tutte le patologie che interessano le vene. Ugualmente efficace è il rusco (Ruscus aculeatus), che presenta virtù vasoprotettrici.


L’elicriso (Helichrysum angustifolium) ha doti antinfiammatorie e analgesiche. La pianta, da cui si ricava un olio essenziale di colore rossastro, è l’ingrediente principale di pomate topiche ad azione rinfrescante.
Tra le cure naturali contro la sindrome varicosa emorroidaria vi è anche l’amamelide (Hamamelis virgianana), che ha proprietà decongestionanti, astringenti, cicatrizzanti ed emostatiche.
Altro ottimo rimedio naturale è il gel di aloe vera (Aloe barbadensis), che si è rivelato un vero prodigio nella cura delle emorroidi. La pianta, nota per essere una vera panacea, ha infatti proprietà rigeneranti, antinfiammatorie, cicatrizzanti, analgesiche, lenitive ed emostatiche. 

Inoltre, nella lista delle piante indicate nel trattamento dei problemi di emorroidi, va incluso il pino marittimo, la cui corteccia è stata oggetto di una ricerca realizzata dall’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara. L’estratto della corteccia di questa pianta è stato testato su un gruppo di 84 pazienti e ha dimostrato la capacità di attenuare in modo significativo i sintomi del disturbo.
Infine, è importante ricordare che, per facilitare la guarigione, è fondamentale favorire il corretto transito intestinale assumendo il giusto quantitativo giornaliero di fibre.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *