La Polmonaria

La Polmonaria (Polmonaria officinalis) è un’erba perenne appartenente alla famiglia delle Boraginaceae. Nota anche con il nome di “borrana selvatica” e di “salvia di Gerusalemme”, la pianta è diffusa particolarmente nell’Italia centro-settentrionale, dove cresce in terreni calcarei, fino a un’altitudine di 1.000 metri. L’aspetto della pianta è, per certi versi, simile a quello della borragine e del nontiscordardimé. Dal fusto, peloso e rossastro, spuntano foglie chiazzate di bianco, ruvide e pelose, che hanno generalmente una forma ovoidale o a cuore. I fiori, che sbocciano tra marzo e maggio, sono delle campanelle che, da rosse, divengono di colore blu-violetto a fine fioritura. Il sapore è simile a quello della mucillagine. L’odore è impercettibile. Conosciuta anche dagli antichi per le sue qualità medicamentose, la polmonaria è stata a lungo utilizzata come rimedio contro la tubercolosi e le malattie cardiache.


Polmonaria: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

Costituenti la pianta di polmonaria sono mucillagine, tannini, sali minerali e saponine. In fitoterapia, si adoperano le infiorescenze (raccolte nei mesi di marzo e aprile), la radice e le foglie (raccolte alla fine dell’estate). Le foglie da utilizzare vanno fatte essiccare in un ambiente ombroso e ben areato finché non diventano nerastre. La polmonaria ha proprietà diuretiche, emollienti, toniche, espettoranti, lenitive, astringenti e sudorifere. Questa pianta viene ampiamente utilizzata come rimedio naturale a bronchite e altre affezioni dell’apparato respiratorio, emorroidi, malanni di stagione, dermatosi, mal di gola e screpolature. La polmonaria, inoltre, è ampiamente adoperata in lozioni e trattamenti per la cura dei geloni.


Polmonaria: Infuso e Decotto

Contro mal di gola e tosse, preparate un infuso a base di polmonaria. Lasciate macerare, in 1 litro di acqua bollente, 50 grammi di foglie e sommità fiorite per dieci minuti circa. Filtrate, fate raffreddare e addolcite con zucchero o miele. La posologia è di tre tazze al giorno. Se avete problemi di ritenzione idrica, preparate un decotto diuretico di polmonaria. Fate bollire 60 grammi di radice in 1 litro di acqua. Il decotto andrà bevuto durante il giorno, un po’ per volta. La polmonaria non presenta particolari controindicazioni. Tuttavia, in caso di gravidanza o allattamento, è consigliato consultare il proprio medico o erborista di fiducia prima di dare inizio alla terapia.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *