Il Calamo Aromatico

Il Calamo Aromatico (nome botanico Acorus calamus) è una pianta acquatica originaria dell’Asia che appartiene alla famiglia delle Araceae.
Alto dai 50 ai 150 centimetri, il calamo aromatico presenta foglie lunghe e strette simili a delle canne, verdi nella parte superiore e rossastre in quella inferiore. I fiori, di colore giallo o verdastro, sono ermafroditi e sbocciano tra maggio e agosto. L’odore è molto dolce, simile a quello degli agrumi. Il sapore è acre, pepato.
Conosciuto anche con il nome di “erba cannella” e con quello di “erba di Venere”, il calamo aromatico si è diffuso in Europa per opera dei Tartari, che lo utilizzavano per sterilizzare l’acqua. La pianta è presente in tutta Italia, in stagni e corsi d’acqua, fino a un’altitudine di 1000 metri circa.
L’aroma, molto gradevole, rende il calamo aromatico un ottimo ingrediente nell’industria dolciaria e dei liquori.


Calamo Aromatico: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

Costituenti la pianta sono resina, tannini, mucillagine, glucosidi e amido.
Nelle pratiche fitoterapiche, viene impiegato esclusivamente il rizoma, che va raccolto nel periodo estivo–autunnale, in particolare nei mesi di settembre e ottobre. Una volta raccolto, il rizoma va decorticato, pulito e fatto essiccare.
Conosciuta sin dall’antichità per le sue proprietà medicamentose, questa pianta ha virtù carminative, aperitive, emmenagoghe, sudorifere, sedative, stomachiche, analgesiche, diuretiche e digestive. Viene impiegata come rimedio naturale a nausea, inappetenza, insonnia, cattiva digestione, meteorismo, febbre e disturbi nervosi di varia natura. Inoltre, il calamo aromatico viene utilizzato per curare gengivite e stomatiti.


Calamo Aromatico: Infuso, Decotto e Controindicazioni

Se avete problemi di digestione, potrà esservi utile un infuso a base di calamo aromatico. Preparatelo mettendo a macerare, per 2 settimane, 6 grammi di radice in 100 grammi di alcol a 90°. Filtrate e assumete un massimo di 20 gocce al giorno.
Il decotto di calamo aromatico viene invece consigliato come tonico. Per ottenerlo, fate bollire 25 grammi di radice in mezzo litro d’ acqua. Trascorsi 30 minuti, filtrate. La posologia è di un massimo di due cucchiai al giorno.
Il calamo aromatico è controindicato durante la gravidanza.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *