Rosa Canina, un’alternativa naturale agli antidolorifici sintetici

Bacche di Rosa Canina

Bacche di Rosa Canina

L’osteoartrite, meglio nota come  artrosi, è una malattia invalidante, particolarmente diffusa nella popolazione con età superiore ai 60 anni. La patologia, di natura degenerativa, interessa principalmente le articolazioni più utilizzate (vertebre lombari e ginocchia) e si manifesta con un assottigliamento e un’alterazione delle stesse che provoca dolori acuti e difficoltà nel movimento.
Quando l’artrite fa la sua comparsa, ai pazienti vengono prescritti farmaci analgesici e antinfiammatori, abbinati a sedute di fisioterapia.


Per i dolori da osteoartrite, però, sembra esserci un’efficace alternativa naturale ai farmaci sintetici, farmaci che, come noto, non di rado provocano fastidiosi effetti collaterali.
Un gruppo di ricercatori della Frederiksberg University di Copenaghen, infatti, ha studiato le proprietà della rosa canina e ha documentato come gli estratti di bacche di questa pianta costituiscano un potente analgesico naturale, particolarmente indicato contro i dolori causati dall’artrite.

Lo studio è stato condotto su un gruppo di 30 pazienti affetti da artrite, con dolori sia agli arti superiori che a quelli inferiori, che hanno assunto estratto di bacche di rosa canina sotto forma di pillole.
Stando alle conclusioni degli autori della ricerca, pubblicate sulle pagine della rivista scientifica “Open Journal of Rheumatology and Autoimmune Disease”, il rimedio naturale si è dimostrato efficace nel 90% dei casi, agendo in particolare sui dolori alle mani e fornendo sollievo ai pazienti non solo nell’immediato, ma anche nel lungo periodo.


Le bacche della rosa canina, conosciute anche con il nome di cinorroidi, contengono una grande quantità di vitamina C e di licopene, un prezioso antiossidante. Hanno forma ovoidale, vengono colte nei mesi autunnali e sono utilizzate nella preparazione di tisane e trattamenti cosmetici.

Secondo i ricercatori danesi, assumendo questo rimedio naturale, del tutto privo di controindicazioni, i soggetti affetti da osteoartrite potranno ridurre sensibilmente l’assunzione di antidolorifici sintetici.
Gli autori dello studio tengono infine a sottolineare che, per i pazienti interessati a sperimentare gli effetti analgesici dell’estratto di rosa canina, non ci sarà da attendere molto: le pillole sono state brevettate e saranno presto disponibili sul mercato.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *