Il Luppolo

Il Luppolo (Humulus lupulus) è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Cannabaceae. Diffuso nei boschi e nelle siepi fino ad un’altitudine di 1500 metri, il luppolo è conosciuto principalmente per il suo utilizzo come ingrediente nella produzione della birra, alla quale conferisce il suo caratteristico sapore.
Il luppolo è caratterizzato da un fusto rampicante, lungo e flessibile. Le foglie, simili a quelle della vite, sono opposte e hanno un colore verde chiaro. I fiori, di colore giallastro, sbocciano tra giugno e settembre. L’odore è forte e aromatico. Il sapore è amaro.
Il luppolo è adoperato anche in cucina. I germogli di luppolo, raccolti in primavera, sono infatti cucinati come asparagi e utilizzati al’interno di pasta, frittate e insalate.


Luppolo: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

Costituenti la pianta di luppolo sono flavonoidi, tannini, acidi amari e un fitoestrogeno particolarmente potente chiamato “8-prenilnaringenina”.
In fitoterapia, vengono impiegati i coni formati dai fiori e la luppolina, una sostanza resinosa di colore giallastro.
Il luppolo ha proprietà antisettiche, antispasmodiche, antalgiche, digestive, aperitive e sedative. La pianta è dunque impiegata per favorire l’appetito, per aiutare la digestione e come rimedio per l’insonnia e il nervosismo. Il luppolo ha, inoltre, proprietà cicatrizzanti, il che ne fa un ottimo rimedio naturale in caso di ferite e lesioni.

Luppolo: Tonico, Tisane, Infuso e Controindicazioni

Per preparare un buon tonico a base di luppolo, mettete a macerare circa 15 grammi di infiorescenze in un litro di acqua bollente. Trascorsa un’ora, filtrate e aspettate che si intiepidisca. Il tonico va assunto nella misura di due bicchierini al giorno.
Se avete problemi di insonnia, potrà esservi utile una tisana di luppolo e camomilla. Vi basterà far bollire due fiori di luppolo e un cucchiaio di fiori di camomilla in una tazza di acqua. Filtrate, zuccherate a piacimento e bevete prima di andare a dormire.
Se il vostro problema è lo stress, preparate una tisana di coni di luppolo. Versate circa 250 ml di acqua bollente su 5 grammi di coni. Attendete 10 minuti e filtrate. La tisana andrà assunta per un massimo di due volte al giorno, lontano dai pasti.


Contro nervosismo ed emicrania, preparate un infuso a base di luppolo e altre erbe medicamentose. Versate in una tazza di acqua bollente una miscela composta da 20g di biancospino, 20g di timo, 20g di fiori d’ arancio, 20g di violetta, 20g di meliloto, 20g di melissa, 20g di valeriana e 20g di luppolo. Attendete una decina di minuti e filtrate. L’infuso sarà più efficace se assunto prima di andare a dormire.
Il luppolo è controindicato durante la gravidanza e nel caso di contemporanea assunzione di farmaci antidepressivi e sedativi.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *