L’Eufrasia

Euphrasia

Euphrasia

L’Eufrasia (Euphrasia officinalis) è una pianta annuale di piccole dimensioni, appartenente alla famiglia delle Orobanchaceae. Diffusa nei pascoli e nei terreni argillosi dell’Italia centrale e settentrionale fino a 2900 metri di altezza, si diversifica in numerose varietà.
All’aspetto si presenta con un fusto eretto e ramificato, foglie piccole di color verde-grigio e fiori bianchi con striature viola che sbocciano tra luglio e ottobre.
Nella fitoterapia si utilizzano tutte le parti della pianta, che vanno fatte essiccare rapidamente in un ambiente areato.



Eufrasia: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

I costituenti della pianta di eufrasia sono vari iridoidi, tra cui aucubina e catalpolo, flavonoidi, come apigenina e quercetina, e tannini come l’acido eufrasiotannico.
Conosciuta anticamente come “erba dei miopi”, è nota principalmente per le sue proprietà oftalmiche per le quali è adoperata come decongestionante e lenitivo nei casi di irritazione con secrezioni causate da infezioni o dalla luce solare. Viene altresì utilizzata come analgesico, antinfiammatorio, astringente, antispasmodico, antibatterico, aperitivo e digestivo.
L’eufrasia è impiegata diffusamente in campo cosmetico nella preparazione di trattamenti indirizzati alla zona perioculare. Grazie alle sue proprietà addolcenti, viene anche utilizzata come ingrediente in numerosi prodotti cosmetici.



Eufrasia: Infuso e Decotto

In caso di disturbi agli occhi, può essere utile un infuso decongestionante che potete ottenere facilmente mettendo in infusione 15 grammi di erba secca di eufrasia in un litro di acqua bollente. Filtrate e, una volta raffreddato, utilizzate l’infuso per lavaggi e impacchi.
Il decotto di eufrasia può essere un valido alleato contro borse e occhiaie. Per prepararlo, mettete a bollire 5 grammi di eufrasia, 5 grammi di fiori di lavanda, 5 grammi di petali di rose rosse e 5 grammi di petali di garofano in 2,5 dl di acqua. Lasciate riposare per un’ora e filtrate.
Il decotto di eufrasia, come l’infuso, va utilizzato per impacchi da applicare sugli occhi più volte al giorno.
In caso di congiuntivite, sarà utile adoperare un buon collirio a base di eufrasia che potete trovare facilmente in commercio.
Non vi sono specifiche controindicazioni.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *