L’Avena

Avena

Avena

L’Avena (Avena sativa) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Graminacee. Conosciuta sin dall’antichità per le sue caratteristiche nutritive, è ancora oggi uno degli alimenti principali di alcune popolazioni nordiche.
All’aspetto si presenta come una pannocchia piuttosto grande, con piccole spighe che tendono verso il basso, glume lanceolate e un’altezza che varia dai cinquanta cm al metro.
L’avena è un cereale ad alta azione energetica grazie alla ricchezza di ferro, amido e glutine, ed è indicata, pertanto, nell’alimentazione di anziani e bambini. È utilizzata anche come foraggio per i cavalli e nella distillazione del whisky.


Avena: Principi Attivi e Proprietà Terapeutiche

L’avena, oltre ad essere un alimento ad alto apporto nutritivo e facilmente digeribile, adatto principalmente nei casi di convalescenza da lunghe malattie, ha molteplici usi in campo fitoterapico, dove vengono impiegate tutte le parti della pianta.
L’avena ha proprietà ricostituenti, narcotiche, diuretiche, antinevralgiche e antispasmodiche. Ha funzione lassativa perché ricca di fibre; inoltre, grazie al basso indice glicemico, costituisce un alimento adatto per i diabetici.
Secondo studi recenti, l’avena avrebbe una funzione ritardante nei casi di morbo di Alzheimer e di Parkinson e sembrerebbe contribuire a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.
In campo cosmetico è largamente utilizzata per le sue proprietà emollienti, che la rendono un ingrediente appropriato alla preparazione di trattamenti per pelli delicate come quelle dei bambini.


Avena: Tisana e Decotto

La tisana, utile nei casi di idropisia, si ottiene facendo bollire due manciate di avena in 1 litro e mezzo d’acqua. La posologia è di quattro o cinque bicchieri al giorno.
Il decotto di avena è, invece, consigliato nei casi di infiammazione pettorale e come ricostituente. Per prepararlo, fate bollire 1 kg di avena in 2 litri di acqua. Una volta filtrato, aggiungete miele o zucchero e bevetene due o tre bicchieri al giorno, per tre settimane.
Per un buon decotto con funzione diuretica, infine, fate bollire 3 o 4 manciate di avena in 1 litro di acqua e bevetene due o tre tazzine al giorno per un mese.
L’avena non ha particolari controindicazioni. Solo chi è affetto da celiachia deve assolutamente evitarla.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *