Eucalipto

Eucalipto

Eucalipto

L’Eucalipto (Eucalyptus) è una pianta arborea appartenente alla famiglia delle Myrtaceae. Originario dell’Australia e della Tasmania, l’eucalipto è diffuso nelle zone marittime dell’Europa centrale. Esistono circa quattrocento specie di eucalipto ma la più comune è l’Eucalyptus globulus.
Alto dai 25 ai 35 m, l’Eucalyptus globulus ha una corteccia color grigio cenere, foglie falciformi e fiori bianchi, ricchi di stami, che sbocciano nel periodo di maggio-luglio. È facilmente riconoscibile grazie all’odore aromatico molto forte proveniente dalle piccole ghiandole disposte sulle foglie.

Nella pratica fitoterapica si utilizzano principalmente le foglie di vecchi rami che vanno raccolte al principio dell’autunno e fatte seccare rapidamente. La corteccia, ricca di sostanze tanniche, viene utilizzata nell’industria conciaria.


Eucalipto: Proprietà Terapeutiche

Le foglie dell’albero di eucalipto contengono tannino e sostanze resinose. Il principio attivo dominante è l’eucaliptolo, un olio essenziale aromatico, fluido e incolore, utilizzato per l’azione disinfettante e per quella vermifuga.
L’eucalipto ha proprietà balsamiche, febbrifughe, antisettiche, astringenti, stimolanti, anticatarrali, espettoranti e mucolitiche. Viene utilizzato esternamente per pennellature in caso di piaghe a lenta guarigione, ma anche per inalazioni in caso di infiammazioni all’apparato respiratorio.
All’eucalipto vengono riconosciute anche proprietà ipoglicemizzanti, tanto che la pianta viene impiegata come ausilio nei trattamenti antidiabetici.
L’eucalipto è diffuso, inoltre, in campo cosmetico, principalmente come deodorante, ma anche per la cura di capelli grassi e acne.


Eucalipto: Decotto, Inalazione e Uso Esterno

Per ottenere un buon decotto di eucalipto dalle proprietà febbrifughe, basterà far bollire 6 gr di foglie in 100 ml di acqua. Si consiglia di assumerne due cucchiai al giorno fino alla scomparsa dei sintomi influenzali.
Una variante, utile per l’influenza, consiste nel far bollire 20 gr di foglie in un litro di acqua. In questo caso è opportuno berne 3 o 4 tazze al giorno.

Per le inalazioni si consiglia di aggiungere 3 o 4 gocce di olio essenziale di eucalipto a mezzo litro di acqua bollente.
Per uso esterno frizionare l’olio essenziale di eucalipto direttamente sulla pelle, ma solo dopo averlo diluito con olio di mandorle o di jojoba.

Se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e durante l’allattamento.



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *