Rimedi naturali per ridurre il colesterolo

Il colesterolo è uno steroide (molecola lipidica) presente nel tessuto del corpo umano e nel sangue, concentrato specialmente nel fegato, il pancreas, il midollo spinale ed il cervello. Il suo aspetto è simile al grasso. E’ normale avere il colesterolo nel sangue perché il nostro corpo lo usa per produrre membrane cellulari ed alcuni ormoni, ma l’aumento dei livelli di colesterolo dovrebbe creare almeno un minimo di preoccupazione. Vediamo perchè e come intervenire… naturalmente!




Quando il colesterolo in eccesso si accumula viene a prodursi quella che viene chiamata: Arteriosclerosi (malattia infiammatoria delle arterie). In questa condizione il colesterolo si accumula nelle pareti delle arterie formando alcune placche che rendono difficile il flusso del sangue.
Il colesterolo alto può provocare infarti, ictus ed altre malattie cardiovascolari! Vediamo quali sono i livelli di pericolosità del colesterolo nel sangue:

  • Sotto 200 mg/dl: basso rischio
  • Tra 200 e 300 mg/dl: rischio moderato
  • Oltre 300 mg/dl: alto rischio

Vediamo qualche consiglio per tenere sotto controllo il colesterolo ed evitare problemi:

Evitare le sigaretta e moderare l’assunzione di caffè.
Mangiare molta frutta, verdura e cereali: mele, lenticchie, piselli, carote, cavoli, cipolle e broccoli. Usare solo olio di oliva a crudo.
Moderare il consumo di uova; massimo 3 uova a settimana.
Moderare il consumo di alimenti di origine animale come carni rosse, latticini (formaggi), insaccati e burro; sono ricchi di grassi saturi che fanno aumentare il colesterolo.
Fare esercizio fisico quotidianamente; mantiene elastiche le arterie e brucia i grassi.



In sintesi, Rimedi naturali per ridurre il colesterolo:

  • Mangiare molto aglio e cipolla
  • Condire gli alimenti con Olio di Oliva a crudo
  • Mangiare alimenti ricchi in Acidi Grassi Omega-3 (tonno, sgombri, sardine e in tutto il pesce azzurro)
  • Si trovano in commercio degli integratori di Lecitina di Soia
  • Fare molta attività fisica

In ogni caso è sempre raccomandabile rivolgersi al proprio medico di famiglia che saprà certamente consigliare la migliore strada per risolvere il problema.

Articoli consigliati:



Iscriviti alla newsletter!
E-Mail:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *